Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

PD E PSI: ORDINE DEL GIORNO PER IL RILANCIO DEL CENTRO STORICO
CITTą
20.06.2019 -

 

Una proposta di rilancio del centro storico basata su contributi per attività economiche e commerciali e residenza e su agevolazioni tributarie è stata presentata da Mirco Pescari, capogruppo del PD, e Vittorio Morani, capogruppo del PSI, al consiglio comunale di Città di Castello. La forma è quella dell’ordine del giorno con un preambolo in cui si spiegano il senso della proposta: “L’intenzione è restituire e implementare un impianto coerente in fase di compimento del nuovo PRG, per il miglioramento degli spazi urbani e delle pratiche della convivenza, l’inclusione sociale e la realizzazione di nuovi modelli di welfare nel centro storico, l’abbattimento delle barriere architettoniche, all’estensione di aree completamente pedonabili, ad una rete di parcheggi con viabilità e mobilità alternativa, al recupero di aree residenziali, al mantenimento di strutture commerciali e di servizi.  La sfida è infatti quella di arrivare a tradurre le istanze e le priorità individuate, con la collaborazione della cittadinanza, delle associazioni di categoria, dei comitati dei cittadini” dicono Pescari e Morini “Per dare una visione strategica alle diverse attività sviluppate per il centro storico sono necessarie iniziative, già sperimentate con successo in moltissime città italiane ed europee e che comprendono cinque obiettivi fondamentali: marketing per aumentare l’attrattività del centro storico, centro storico come Bene Comune, utilizzo più efficiente delle risorse economiche e un approccio condiviso alla soluzione dei problemi dell’area, leve tributarie e fiscali anche attraverso finanziamenti pubblici”. Gli strumenti per realizzare questo progetto per Pescari e Morani sono in primo luogo le “agevolazioni con concessioni di contributi: per il rilancio delle attività commerciali ed artigianali e per favorire l’incremento e lo sviluppo dell’edilizia abitativa agevolando i cittadini nell’acquisizione della “prima casa”. Poi le agevolazioni tributarie come “l’esenzione di alcuni tributi comunali. Interventi, finalizzati a promuovere l’immissione sul mercato di abitazioni e strutture commerciali, possono essere realizzati attraverso l’inasprimento dell’IMU per locali che risultano da anni inutilizzati e sfitti, dalla loro retrocessione catastale, o destinazione d’uso, in modo da far deprezzare l’immobile e i locali non utilizzati.  Un sistema deterrente, per rimettere sul mercato anche a prezzi calmierati, strutture, appetibili per attività commerciali e residenze, oggi inavvicinabili per prezzi esageratamente alti. Pescari e Morani entrano nello specifico soprattutto nelle iniziative per riqualificare e incrementare la residenza e le attività del centro con un sistema di premialità per gli affitti a canone concordato o per soluzioni innovative come la locazione con riscatto. Un nodo strategico per i due esponenti della maggioranza sono la Casa della Salute presso l’ex ospedale ed il Pums, di cui richiamano le principali azioni. La costruzione del progetto proposto dall’ordine del giorno viene affidata alla commissioni consiliari “al fine di condividere attraverso una capillare partecipazione, con tutti i soggetti e attori interessati, categorie commerciali, con i comitati dei cittadini, le varie associazioni”.

 


Condividi